Travel

5 buoni motivi per visitare Brisighella, uno dei borghi più belli d’Italia

Brisighella cosa visitare- Piazza Guglielmo Marconi.-

Se ci chiedessi quanto volte avremmo voluto visitare Brisighella, non ci basterebbero le dita delle mani di entrambi per contarle! L’unica volta che ci siamo andati, a maggio, abbiamo trovato un meteo veramente ostile, dove iniziò addirittura a piovere. La scorsa domenica, approfittando dell’appuntamento a Portico e San Benedetto, dove si sarebbe svolta la caccia al tesoro, abbiamo fatto una piccola deviazione sul percorso per raggiungere e visitare Brisighella. Questo piccolo ma incantevole borgo, si trova in provincia di Ravenna, nella Valle del Lamone, alle pendici dell’Appennino tosco-emiliano. Accomodati e scopri insieme a noi i 5 buoni motivi per visitare questa piccola perla!

1. Collegiata di San Michele Arcangelo

Brisighella cosa visitare
La Collegiata vista dall’alto, in tutto il suo splendore

Appena raggiunto il borgo di Brisighella, il primo buon motivo è stato senza dubbio la famosa Collegiata. La sua costruzione si impone, dominando la piazza, invitando lo spettatore ad ammirarla e ad entrare per scoprire le bellezze nascoste al suo interno. La chiesa è risalente al 1600 ed il particolare che salta subito agli occhi è il bellissimo portone in bronzo. All’interno, dietro all’altare maggiore c’è una pala che raffigura San Michele Arcangelo, che conferisce ovviamente il nome alla chiesa. Purtroppo quando l’abbiamo visitata, la facciata era in fase di restauro, coperta dai ponteggi.

2. Piazza Guglielmo Marconi

Brisighella
Piazza Guglielmo Marconi, i palazzi colorati e le aperture della Via degli Asini

La piazza è il luogo che ci ha spinti fin dall’inizio a venire a visitare Brisighella. Questo spazio si apre con il Palazzo del Comune, di colore bianco, per poi proseguire in un susseguirsi di graziosi edifici, con le facciate di diverse tonalità di colore che passano dal rosso all’arancione, dal rosa al giallo. Ai piedi di tali costruzioni, si aprono delle botteghe, con portali lignei, dove si snodano diverse attività di ristorazione ed artigianato. Non ti nascondiamo che qui abbiamo scattato innumerevoli fotografie!

3. Via degli Asini

Brisighella cosa visitare
La via degli Asini, con le sue bellissime travi a vista

Nel visitare Brisighella, una tappa fondamentale è passeggiare per la Via degli Asini, la più caratteristica del borgo. Salendo una piccola rampa da Piazza Guglielmo Marconi, si arriva all’interno di un mini galleria. Da un lato si hanno le porte delle abitazioni mentre dall’altro si hanno gli incantevoli affacci verso la piazza. Il dettaglio che più ci ha colpito è stato il tetto, completamente composto da una tessitura di travi in legno, ben conservate. Inutile dire che tale via è meta di tutti coloro che desiderino portare a casa un ricordo fotografico di Brisighella.

4. Torre dell’orologio

Brisighella cosa visitare
La Torre dell’Orologio
Brisighella cosa visitare
La Torre dell’Orologio vista dalla Rocca

Salendo verso uno dei colli che domina il paese, una serie di scale ci ha condotto verso l’imponente Torre dell’Orologio. La fortezza fu eretta originariamente intorno al 1290 ma, essendo stata danneggiata e ricostruita più volte, venne rifatta nel 1850 e, nello stesso anno, fu posto l’attuale orologio, il cui quadrante è a 6 ore. Da qui si può godere di una fantastica vista verso le vallate, grazie anche al piccolo belvedere posto ai piedi delle scale.

5. Rocca Manfrediana

Brisighella cosa visitare
L’entrata per l’esterno della Rocca
Brisighella cosa visitare
Questa invece è il panorama sulla Rocca, che si ha dalla Torre dell’Orologio

Ultima tappa del nostro tour a Brisighella è stata la visita alla Rocca Manfrediana, situata sull’altura dell’altro colle che domina la città, esattamente dalla parte opposta della Torre dell’Orologio. La fortezza venne edificata nel 1310 dalla famiglia Manfredi, all’epoca signori di Faenza. L’aspetto della rocca è molto imponente e massiccio, e ha catturato la nostra vista fin dal primo ingresso al borgo. La piccola terrazza sul retro permette di godere di una vista incredibile. Da qui puoi ammirare la Torre dell’Orologio in tutta la sua magnificenza, ricordando a tratti i scorci di San Marino.

  • Per gli orari della Rocca e della Torre dell’Orologio ti consigliamo di consultare questa pagina.

Tips che abbiamo da suggerirti

Nella nostri visita, non siamo riusciti a visitare altri due luoghi interessanti presenti a Brisighella. Il primo è il punto panoramico, che si trova qui, da cui potrai ammirare tutto il borgo e le cave di gesso. Infatti Brisighella, insieme ad altri sei comuni, fa parte dell’area protetta del Parco Regionale della Vena del Gesso, da cui dipartono moltissimi itinerari naturalistici. L’altro luogo, molto suggestivo, che vogliamo segnalarti è la Pieve di San Giovanni in Ottavo, detta Pieve del Tho, che incontrerete a circa 1 Km da Brisighella. Siamo venuti a conoscienza, dal sito”Welcome to Brisighella“, che questo suggestivo tempio è la più antica Pieve sorta nella Valle del Lamone.

La nostra esperienza nel visitare Brisighella

Brisighella cosa visitare
Trovare un’altalena nel cuore di Brisighella? Si, sulla via che vi porta alla Rocca

Visitare Brisighella ci ha dato la possibilità di fare diverse attività all’interno di un solo borgo: visita a bellezze storiche, cammino nella natura, per raggiungere la Rocca e la Torre, scorci memorabili grazie ai dettagli delle vie e i belvedere che si godono dalla sommità dei colli. Piccolo consiglio: i parcheggi sono ovviamente fuori le mura; noi lo abbiamo trovato in una vietta appena fuori dal centro storico, precisamente in Piazzetta Giovanni Pianori, all’incrocio con Via Roma.

Cosa visitare nelle vicinanze? Ti diamo qualche spunto

Elisa&Simone
Elisa&Simone
La nostra missione? Portarvi alla scoperta dell'Italia meno conosciuta, tra borghi e luoghi naturalistici
Lascia un Commento