Abruzzo

Civitella del Tronto cosa vedere: alla scoperta della perla d’abruzzo

via del centro storico a civitella del tronto

Ogni volta che torniamo in Abruzzo veniamo rapiti dalla bellezza e dall’atmosfera di una regione che ancora conserva l‘aspetto originario di un tempo. Un territorio aspro, modellato dalle linee taglienti dell’appennino, costellato da borghi e piccoli centri abitati.

Il borgo di Civitella del Tronto ci ha conquistato per il suo mix affascinante di arte, storia e tradizioni. Non a caso fa parte del club dei Borghi più Belli d’Italia e risulta uno dei più caratteristici della regione.

Prosegui la lettura per scoprire insieme a noi su Civitella del Tronto cosa vedere e tutte le informazioni utili.

Civitella del Tronto cosa vedere

La Fortezza di Civitella del Tronto

fortezza di civitella del tronto

La Fortezza è il monumento più significativo del borgo e di tutta la regione: pensa che ad oggi, con le sue 45.000 visite annuale, risulta l’attrazione più visitata d’Abruzzo. Trovandosi in una posizione dominante, un tempo a difesa della Val Vibrata, per raggiungerla bisogna salire parecchio, camminando per le viuzze del borgo.

La fortezza venne costruita nel 1564, sui resti di una preesistente rocca medievale, da Filippo II d’Asburgo, re di Spagna. Due secoli più tardi passò sotto il controllo dei Borboni che realizzarono alcune modifiche al fine di potenziare la difesa militare.

È interessante sapere che la fortezza fu l’ultimo baluardo del Regno delle Due Sicilie che si arrese all’esercito piemontese tre giorni dopo la proclamazione dell’Unità d’Italia, il 20 marzo del 1861.

Il monumento militare è interamente visitabile grazie ad un importante restauro effettuato tra il 1975 ed il 1985.
Tra gli ambienti presenti ci sono le piazze d’armi, le cisterne, la chiesa di San Giacomo ed i camminamenti di ronda. All’interno si trova anche il Museo delle Armi dove sono conservate mappe antiche ed armi risalenti all’epoca borbonica e napoleonica.

La Fortezza è aperta tutto l’anno, eccetto il giorno di Natale, con i seguenti orari:
– Novembre – Febbraio: 10.00 – 17.00
– Aprile, Maggio e Settembre: 10.00 – 19.00
– Giugno – Agosto: 10.00 – 20.00
– Ottobre e Marzo: 10.00 – 17.00 nei giorni feriali, 10.00 – 18.00 nei weekend e festivi.

Il costo del biglietto intero è di 6 €, Ridotto 4 €, 1 € per i ragazzi dai 6 ai 17 anni, gratuito per persone con disabilità, giornalisti, bambini fino ai 5 anni ed abitanti di Civitella del Tronto.

Ruetta la via più stretta

Ruetta la via più stretta civitella
La “ruetta d’Italia”

Spesso Civitella del Tronto viene ricordata per la presenza della Ruetta. Ma di cosa si tratta?

La Ruetta possiede il primato di una delle vie più strette d’Italia, e se lo contende con la Rejecelle, situata a Termoli in Molise, e con’un altra via presente a Ripatransone, in provincia di Ascoli Piceno.

La larghezza della Ruetta è di soli 41 centimetri! Il motivo di creare uno spazio così stretto era per scopi puramente militari: una via stretta permetteva in caso di assedio di rallentare l’avanzata dei nemici e di colpirli alle spalle.
In realtà dopo aver percorso pochi passi nella piccola via, questa man mano si allarga fino ad una larghezza di 66 centimetri, quindi possiamo dire che la Ruetta è lunga all’incirca mezzo metro o poco più.

Per raggiungere la vietta, su Piazza Pepe troverai le indicazioni che ti condurranno in circa 5 minuti.

Civitella del Tronto centro storico

civitella del tronto cosa vedere

Dopo la Fortezza e la Ruetta le cose da vedere a Civitella del Tronto non sono finite perché c’è tutto il cento storico da scoprire.

Non appena di accede al borgo da Porta Napoli, l’unica porta originaria rimasta intatta, colpisce subito il meraviglioso belvedere che si gode da Piazza Pepe. Mettendosi nell’angolo destro della terrazza, sotto al porticato dell’edificio in stato di riqualificazione, se aguzzerai la vista riuscirai anche a scorgere la cima del Gran Sasso!

piazza pepe a civitella del tronto
Piazza Pepe con la sua incredibile vista

Gli edifici più significativi sono quelli a carattere religioso. In Piazza Pepe si trova la Chiesa di San Lorenzo, con la facciata rinascimentale e decorata al suo interno con marmi e stucchi di pregio, insieme alla presenza di un antico organo ligneo. Peccato che non sia visitabile a causa del terremoto del 2009 che l’ha resa inagibile.

La Chiesa di San Francesco, situata in Via Marconi e nascosta tra due edifici, possiede una facciata in stile romanico con un elegante rosone in pietra mentre la piccola Chiesa di Santa Maria degli Angeli gioca sul contrasto tra la facciata spoglia e gli interni, incredibilmente decorati. All’interno di quest’ultima è conservato l’importante scultura lignea raffigurante il Cristo Morto.

Monumento a Matteo Wade a civitella del tronto
Cosa vedere nel centro storico: Monumento a Matteo Wade

Da non perdere infine il Monumento a Matteo Wade dedicato al condottiero irlandese che combatté per il Regno di Napoli contro l’assedio dei francesi.

Cosa vedere vicino Civitella del Tronto

vista dalla fortezza di civitella del tronto

La visita a Civitella de Tronto ti impiegherà alcune ore. Se avessi intenzione di visitare anche i dintorni ti forniamo alcuni consigli:

  • a soli 15 minuti di auto puoi raggiungere il borgo di Campli, anch’esso facente parte dei Borghi più Belli d’Italia. Da visitare è la Scala Santa, un autentico capolavoro di arte religiosa.
  • a 20 minuti si trova la città di Teramo, una città ricca di fascino e di testimonianze storiche.
  • a soli 30 minuti si trova la città di Ascoli Piceno, forse una delle città più belle delle Marche. Non dimenticare di assaggiare le deliziose olive all’ascolana!
  • se volessi invece fare una passeggiata nella natura, a 15 minuti di distanza puoi arrivare alle Gole del Salinello all’interno del Parco del Gran Sasso. Le gole sono delle cavità naturali create dall’erosione dei Monti Gemelli da parte del fiume Salinello.

Come arrivare a Civitella del Tronto

fortezza di civitella del tronto

Civitella del Tronto si trova in provincia di Teramo, quasi al confine con la regione Marche, ad una altitudine di circa 600 metri.

Grazie alla sua posizione risulta ben collegata sia con il capoluogo di provincia Teramo che con la città di Ascoli Piceno. Inoltre da Civitella del Tronto si raggiunge facilmente il litorale adriatico, trovandosi a soli 30 minuti di auto da Alba Adriatica e da Giulianova.

Arrivare a Civitella del Tronto è piuttosto semplice se provieni da Roma. Infatti dovrai prendere la A24 fino a Teramo Est e poi seguire le indicazioni fino alla meta.
Per il parcheggio, ti suggeriamo di lasciare l’auto nel parcheggio di Via Sandro Pertini, situato nella parte bassa della città. Tramite alcune rampe di scale situate in prossimità arriverai davanti a Porta Napoli.

Sapevi già cosa vedere a Civitella del Tronto? Conosci altri borghi abruzzesi da non perdere?
Lascia un commento e restiamo in contatto!

Un saluto da Elisa & Simone

Potrebbe Interessarti Anche

Nessun commento

    Lascia un Commento