Emilia-Romagna

Borghi vicino Bologna che devi assolutamente visitare

borghi vicino bologna tresana ortensie

Nei dintorni di Bologna esistono molti paesini medievali, molti dei quali nascosti, che aspettano di essere scoperti da viaggiatori curiosi che desiderano staccare dalla frenesia quotidiana.

Durante la nostra permanenza in Emilia Romagna abbiamo scoperti molti posti, alcuni sui colli altri sull’appennino bolognese.
In quest’articolo vogliamo farti scoprire i borghi vicino bologna più belli che devi visitare in una gita di un giorno o in un weekend.

Borghi vicino Bologna: paesini da vedere sull’appennino bolognese

borghi vicino bologna lago di suviana
Lago di Suviana

A pochi chilometri da Bologna si trova l’Appennino bolognese, dove si può trovare del sano relax facendo delle passeggiate nella natura andando alle Grotte di Labante, scoprendo le bellissime cascate del Dardagna, oppure visitando borghi medievali vicino Bologna.

Mano a mano che ti addentri in questo luogo, la natura prevale sul caos delle grandi città e l’aria si fa più pulita. Potrai trovare infatti numerosi parchi naturali come il Parco regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone, dove vi abbiamo trascorso una piacevole giornata tra passeggiate e picnic sul prato.

Borgo La Scola

borgo di la scola vicino bologna

Pensiamo che a volte sia il destino a decidere le mete future. É stato così per due borghi dell’Appennino bolognese, scoperti per caso grazie ai social e inseriti subito nella lista dei paesini vicino Bologna da visitare.

Il piccolo borgo medievale di La Scola si trova a “due passi” dal famoso castello Rocchetta Mattei. Quindi perché non trascorrere una bella giornata fra tesori architettonici  e antichi villaggi?

Per arrivare all’antico borgo ci siamo affidati all’istinto, poiché la segnaletica non è delle migliori e la strada è a tratti dissestata. Questo però non ha di certo scoraggiato due amanti dei borghi come noi!

Appena parcheggiato la macchina abbiamo sentito della musica provenire dall’ingresso del paese. Era in corso un magnifico concerto di arpe, che ha reso ancora più magica l’atmosfera. Il minuscolo paese di La Scola, risalente al XVI secolo, è uno dei borghi meglio conservati dell’appennino bolognese.

L’agglomerato è veramente piccolo e non ti ci vorrà molto a visitarlo.
Essendo nato come città fortificata, le protagoniste di La Scola sono le varie torri, collegate tra loro da vicoli collegati tra loro tramite dei corridoi pensili.

Case di pietra, fiori colorati e un pioppo secolare fanno di questo borgo, che resiste al tempo, un luogo pieno di fascino.

borghi appennino bolognese la scola
Borghi Appennino Bolognese: La Scola

Restiamo in contatto!

Prima di scoprire il borgo delle ortensie, che ne dici di iscriverti alla newsletter? Riceverai subito in regalo la Guida dei Borghi Sconosciuti d’Italia!

Borgo di Tresana

Sarò di parte ma il borgo di Tresana mi ha completamente rapita. La tranquillità , il sentiero nel bosco per arrivare e le ortensie dalle mille sfumature di colore mi hanno fatto dichiarare amore eterno a questo micro paese.

santuario madonna del faggio vicino bologna
Santuario della Madonna del Faggio

Tresana è immerso in una cornice verde, composta da faggi e castagni, ed è situato lungo la strada che da Pennola conduce al Santuario della Madonna del Faggio.

La borgata, situata a 930 mt s.l.m, è composta da una manciata di antiche case, costruite con pietra locale e caratterizzate da tetti costituiti interamente da lastre di pietra. Pensa che qui potrai trovare uno dei più grandi tetti dell’Appennino realizzati con questa antica tecnica.

Appena entrati nel paese, attraverso il breve sentiero tra i faggi, ti potrai rendere conto del perché Tresana è stata soprannominata il “Paese delle Ortensie”. Da metà luglio, momento in cui le ortensie fioriscono in tutta la loro bellezza, il borgo si tinge di blu, violetto e rosa.

Dormire circondati dalle ortensie

Borghi vicino Bologna che devi assolutamente visitare 3
Borghi vicino Bologna che devi assolutamente visitare 4

Durante questa gita fuori porta, mentre passeggiavamo estasiati in mezzo alle ortensie, abbiamo incontrato la Signora Valeria e suo marito Marco, proprietari della casa vacanze “Le Fole”.

L’antico casale del 1900, di proprietà dei nonni di Valeria, è stato sapientemente ristrutturato, mantenendo intatte le caratteristiche dell’epoca, come l’antico forno per il pane e il pavimento in legno.

Con Simone stavamo notando che ultimamente, durante i nostri viaggi, incontriamo delle persone meravigliose che si rendono subito disponibili a raccontarci qualche aneddoto del loro paese. Come in questa occasione con Valeria e Marco, a cui abbiamo ripromesso di tornare per passare una notte nella natura, in uno dei borghi più belli dell’Appennino bolognese.

Dopo aver letto l’articolo e visto le fotografie, siamo curiosi di sapere quale, fra i due borghi dell’Appennino bolognese, è il tuo preferito!

Ci segui già su Instagram?

Seguici per non perderti le nostre avventure tra i borghi sconosciuti d’Italia!

Borghi vicino Bologna da visitare in un giorno

Se ti chiedessi cosa vedere vicino Bologna, ci sono diversi borghi che potresti visitare in un weekend.

Dozza cosa vedere

Senza dubbio il borgo più colorato della provincia di Bologna, Dozza è uno di quei luoghi che riesce ad incantare sin dalla prima visita.

Passeggiando per le sue vie infatti, si possono scorgere ed ammirare molteplici murales, dipinti da diversi artisti italiani ed internazionali in occasione della Biennale del Muro Dipinto.

Le opere che ci hanno colpito maggiormente sono l’Arcobaleno di Alfonso Frasnedi, situato proprio sull’arco di ingresso del borgo, e l’Angelo di Dozza, opera dall’artista Giuliana Bonazza.

Il nostro consiglio per visitare Dozza è di vagare senza meta per le vie e, ad ogni angolo, scoprire i murales che si trovano sulle facciate delle case del paese.

Dozza cosa vedere borgo dei murales

Le attrazioni di Dozza però non sono solo i suoi stupendi murales.

Puoi infatti visitare la Rocca Sforzesca, una suggestiva fortezza medievale risalente al XII secolo, dove al suo interno di trova il Museo della Rocca. Se ami le viste panoramiche, ti consigliamo di salire sulla Torre Maggiore e Torre Minore ed ammirare Dozza ed il contesto in cui si trova.

Se sei amante del vino, nei sotterranei della Rocca troverai l‘Enoteca Regionale dove potrai degustare diversi vini locali.

Per raggiungere il borgo di Dozza in auto da Bologna, devi prendere la A14/E45 in direzione Ravenna, uscire a Castel S.Pietro Terme e seguire le indicazioni per Dozza. Ci impiegherai circa 40 minuti di auto.

Per sapere tutte le informazioni su cosa vedere a Dozza, leggi il nostro articolo in merito.

Cosa fare a Brisighella

Uno dei borghi più incantevoli dell’Emilia Romagna, Brisighella, pur essendo in provincia di Ravenna alle pendici dell’Appennino tosco-emiliano, si trova a solo un’ora di distanza da Bologna.

Per raggiungerlo, dalla A14/E45 in direzione Ravenna, prendi l’uscita per Faenza e segui le indicazioni per Brisighella.

cosa fare a brisighella

Sono diverse le caratteristiche che rendono Brisighella un borgo unico nel suo genere.

Passeggiando per Piazza Guglielmo Marconi potrai ammirare un susseguirsi di edifici colorati di diverse tonalità e le botteghe artigiane situate al piano terra.

Salendo da una rampa di scale dalla piazza si arriva a Via degli Asini, una delle più particolari del paese. L’aspetto è quello di una galleria chiusa composta da un soffitto fatto di travi in legno a vista con le porte della abitazioni poste alla sinistra.

Questo è decisamente uno dei posti instagrammabili di Brisighella!

brisighella torre dell'orologio
Torre dell’Orologio vista dalla Rocca

Se hai intenzione di fare due passi, puoi raggiungere due punti panoramici da cui ammirare Brisighella: la Torre dell’Orologio e la Rocca Manfrediana. Per avere maggiori informazioni sulle cose da vedere a Brisighella, leggi la nostra esperienza!

Cosa vedere a Castelvetro di Modena

Pur essendo di esigue dimensioni, Castelvetro di Modena, situato nel modenese, è un luogo veramente affascinante e ricco di tradizioni. Ciò che ci ha colpito maggiormente è stata la Torre dell’Orologio, leggermente storta, e la pavimentazione a scacchiera di Piazza Roma, la piazza principale che accoglie i visitatori non appena si recano nel borgo.

Castelvetro di modena piazza a scacchiera con torre

Oltre che per la sue bellezza architettonica, Castelvetro di Modena è famoso anche per essere il luogo dove ha sede per Modena l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna. Inoltre la zona è nota per la produzione del Lambrusco Grasparossa DOC e dell’aceto balsamico DOP e IGP

I murales di San Giovanni in Persiceto

San Giovanni in Persiceto è un piccolo borgo, distante pochi minuti da Bologna, conosciuto maggiormente per i suoi murales, presenti in Piazzetta Betlemme. È qui che si colorano le facciate degli edifici con raffigurazioni di verdure animali e fiori giganti, che sembrano quasi reali grazie alla tecnica del trompe l’oeil.

san giovanni in persiceto murales

San Giovanni in Persiceto, detto anche borgo rotondo per la sua forma, possiede anche diversi musei, nonostante le sue piccole dimensioni: Museo d’Arte Sacra, il Museo del Cielo e della Terra ed il Museo Archeologico Ambientale.

Pieve di Cento, la Bologna in miniatura

Piccolo borgo medievale situato a metà tra Ferrara e Bologna, fa parte del Quadrilatero UNESCO, nato per rilanciare le zone di Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Bologna, Mantova, Rovigo e il Delta del Po.

Passeggiare per Pieve di Cento sembra davvero di trovarsi in una piccola Bologna. I suoi portici, eleganti e ben conservati, si estendono per chilometri e l’atmosfera medievale si respira in ogni dove. 
Testimonianze di un passato lontano sono la Rocca, datata al XIV secolo ed il Borgo degli Ebrei.

DI notevole pregio sono le opere del Guercino all’interno della Collegiata di Santa Maria Maggiore, danneggiata purtroppo dall’ultimo terremoto che ha sconvolto il territorio.

Visitare Pieve di Cento significa fare un tuffo nella storia medievale e nell’eleganza delle testimonianze artistiche custodite gelosamente da questo piccolo agglomerato.

Vignola, la città delle ciliegie

Un borgo situato nel modenese ma facilmente raggiungibile da Bologna, Vignola è uno dei paesini più caratteristici dell’Emilia Romagna.
Situata nei pressi del fiume Panaro, il territorio di Vignola si distingue per la fertilità che ha permesso la coltivazione della celebre Mora di Vignola e della vite, da cui l’antico nome vineola deriva.

L’attrazione più iconica del borgo è la Rocca, le cui origini sono incerte. Si pensa che sia stata costruita tra il IX e XII secolo.
Costruita da Matilde di Canossa, la stessa che fondò il borgo di Votigno, per una mera funzione difensiva, nel corso dei secoli divenne la lussuosa residenza della famiglia Contrari.

Alle spalle della Rocca si trova l’elegante Palazzo Barozzi, progettato e realizzato dall’architetto Jacopo Barozzi, colui che nella Tuscia progetto il Palazzo Farnese a Caprarola. Anche in questo palazzo è presenta una meravigliosa scala elicoidale, di cui esistono pochi esempi al mondo.

Conoscevi già questi borghi vicino Bologna? Ti andrebbe di consigliarcene altri che hai già visitato?

Lascia un commento e restiamo in contatto!

Potrebbe Interessarti Anche

2 Commenti

  • Rispondi
    Angelica & Christian - Destinazione mondo 20
    10 Settembre 2019 a 12:12

    Che meraviglia questi borghi amici!
    Sembrano essere posti che regalano pace ai sensi.

    • Rispondi
      Elisa&Simone
      11 Settembre 2019 a 22:23

      Amici è stato proprio così per noi! Pace dei sensi e al tempo stesso tanta bellezza per gli occhi<3

Lascia un Commento