Emilia-Romagna

Cosa vedere a Dozza: il paese dei murales vicino Bologna

piazza a dozza

Uno dei più colorati tra i borghi vicino Bologna, Dozza è un paese che sembra uscito da un libro delle fiabe.
I murales colorati che popolano le facciate delle case lo hanno reso un vero e proprio “Museo a cielo aperto“. Non è un caso se in pochi anni Dozza sia diventata una tappa imperdibile per trascorrere un weekend in allegria.

Vuoi saperne di più?
Mettiti comod* allora e vieni con noi a scoprire cosa vedere a Dozza.

Restiamo in contatto!

Prima di scoprire insieme Dozza, che ne dici di iscriverti alla newsletter? Riceverai subito in regalo la Guida dei Borghi Sconosciuti d’Italia!

Cosa vedere a Dozza, il museo a cielo aperto dell’Emilia Romagna

Dove si trova e come arrivare a Dozza

Il piccolo borgo di Dozza si trova in provincia di Bologna, a pochi km da Imola.
Grazie alla sua posizione, in cima alla collina che domina la valle del fiume Sellustra, a Dozza si godono di panorami naturali stupendi.

Per arrivare a Dozza da Bologna in auto devi percorrere la A14/E45 in direzione Castel San Pietro Terme. Una volta presa l’uscita a Castel San Pietro e seguire le indicazioni per Toscanella di Dozza.
Dozza è ben collegata anche con il trasporto pubblico e può essere raggiunta in autobus dalle stazioni di Imola e Castel San Pietro Terme.

Dove parcheggiare a Dozza

Murales a dozza vicino alla Rocca

A Dozza ci sono diverse aree dove parcheggiare l’auto gratis, ovviamente fuori dal centro storico.
Nei pressi della Rocca Sforzesca si trova il parcheggio gratuito di Piazza Fontana, che dispone anche di posti per camper. Da qui si raggiunge il borgo a piedi in circa 5 minuti.
Non farti ingannare dalle indicazioni che mostrano un parcheggio più avanti, ad un passo dal centro, poiché è riservato ai dozzesi.

Vicino all’entrata opposta alla Rocca, si trovano alcuni parcheggi gratuiti su entrambi il lati della strada in Piazza Andrea Costa oppure, allontanandoti di duecento metri, si trova il parcheggio Baroncini di Via Calanco.

I murales di Dozza

murales a Dozza
Murales a Via Edmondo de Amicis a Dozza

Non è un caso se Dozza Imolese sia conosciuta per essere un Museo a cielo aperto: passeggiando per i suoi vicoli acciottolati ti sembrerà di trovarti in un percorso espositivo dove il colore, la luce e l’estro di coloro che hanno creato i murales ti porteranno a volare con la fantasia.

Trovarne uno più bello di un altro è veramente difficile: ogni murales rispecchia la sensibilità e la tecnica dell’artista. Inoltre ogni graffito racconta un argomento specifico, alcuni ispirati alle fiabe, altri legati a tematiche sociali.

Per godere al meglio della visita e comprendere la storia e il concetto di ogni murales, ti suggeriamo di scaricare l’app Guida al Muro Dipinto, dove ogni murales è stato geolocalizzato e facilissimo da individuare mentre passeggi. Nell’applicazione, disponibile sia per Android che per Ios, ci sono anche consigli su dove mangiare e bere e dove dormire.

I murales che abbiamo preferito sono l’Eterna Cosmologia dei Contadini di Manuel Ruiz Pipò, che per le forme e i colori ci ha ricordato vagamente I mangiatori di patate di Van Gogh e l’Arcobaleno di Alfonso Frasnedi, situato proprio sull’arco di ingresso del borgo.

Visitare Dozza

ingresso borgo di Dozza
L’ingresso del Borgo dei murales

Oltre ad ammirare i murales, ti suggeriamo di visitare anche la Rocca Sforzesca e l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna.

Le origini della Rocca risalgono al XIII secolo ma l’aspetto originario è dovuto ai lavori di rifacimento di epoca rinascimentale, quando Dozza entrò in possesso della signoria Riario – Sforza. Utilizzata per secoli come residenza, oggi apre le porte dei suoi interni, presentandosi come una casa museo, con tre tipi di percorso: medievale, rinascimentale e settecentesca.

La Rocca è aperta nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00
Per l’ingresso è necessaria un’offerta minima di 5 € mentre è gratuito per under 18, studenti materie umanistiche, residenti e persone affette da disabilità.
A causa dell’emergenza sanitaria, la Rocca è momentaneamente chiusa al pubblico.

Nei sotterranei della Rocca si trova l’Enoteca Regionale, il luogo dove sono conservati i vini migliori della regione, e dove vengono promosse iniziative per la valorizzazione della secolare cultura vinicola dell’Emilia Romagna.
Oltre a poter acquistare delle bottiglie di bianchi e rossi e anche di aceti, si possono fare anche delle degustazioni.

Se sei un intenditore o un semplice amante del vino, questa è una tappa che non puoi assolutamente perdere!

Eventi a Dozza

Angelo di Dozza Murales
L’Angelo di Dozza, dipinto da Giuliana Bonazza

Gli eventi più importanti che si svolgono a Dozza sono la Biennale del Muro Dipinto e Il Vino è in festa.

La Biennale, promossa dalla Fondazione Dozza, è la manifestazione più importante del borgo che, nata negli anni sessanta, raccoglie artisti provenienti da tutto il mondo, trasformando il paese in un laboratorio artistico all’aperto.

Durante l’evento, i murales più famosi ed apprezzati vengono restaurati mentre gli altri vengono cancellati per poter dare spazio ad altri artisti.

La Biennale si tiene nel mese di Settembre e l’ultima edizione è avvenuta nel 2019.
Incrociamo le dita che si possa svolgere nel 2021!

Cosa vedere vicino a Dozza

Cosa vedere a Dozza: il paese dei murales vicino Bologna 1

Se vuoi trascorrere una giornata visitando borghi, ti suggeriamo di unire un’altra meta, in quanto Dozza è molto piccola e ti ci vorrà pochissimo per vederla tutta.

Nei dintorni di Dozza si trova:

  • Brisighella, uno dei borghi più belli della provincia di Ravenna, ti stupirà per i suoi panorami
  • Nel bolognese si trova il piccolo borgo di Monteveglio e la sua Abbazia, posizionati nel contesto naturale dei calanchi della Valsamoggia
  • Vicinissimo a Dozza si trova il grazioso borgo di Castel San Pietro Terme, nota anche meta termale e per lo shopping.

Sapevi già cosa vedere a Dozza? Conosci altri borghi colorati come questo? Facci sapere in un commento e restiamo in contatto!

Se vuoi scoprire nuovi borghi, mete e curiosità sull’Italia, ti ricordiamo di iscriverti alla newsletter!

Cosa vedere a Dozza: il paese dei murales vicino Bologna 2

Potrebbe Interessarti Anche

Nessun commento

    Lascia un Commento