Emilia-Romagna

Cosa vedere a Comacchio: visita in un giorno della “Piccola Venezia”

ponte trepponti di comacchio

Nel cuore del Parco del Delta del Po sorge l’incantevole città di Comacchio, un’intreccio di viette, canali e ponti costruiti in mattoni che le hanno valso l’appellativo di “Piccola Venezia” del ferrarese.

Comacchio è legata in maniera indissolubile alla presenza dell’acqua, che ha favorito la crescita e lo sviluppo delle civiltà che vi abitarono.
Oggi vogliamo quindi svelarti tutte le informazioni su cosa vedere a Comacchio e tutto quello che c’è da fare in un giorno a piedi.

Restiamo in contatto!

Prima di proseguire con la lettura, che ne dici di iscriverti alla newsletter? Riceverai subito in regalo la Guida dei Borghi Sconosciuti d’Italia!

Cosa vedere a Comacchio: itinerario di un giorno a piedi

Dove si trova Comacchio

prodotti tipici di comacchio

Comacchio, la piccola città lagunare a due passi da Ravenna, si trova in Emilia Romagna nella provincia di Ferrara. Grazie alla sua bellezza e rilevanza storica, insieme al centro storico di Ferrara, è entrato a far parte del Patrimonio UNESCO.

I tredici isolotti che compongono il paese, collegati da ponti e canali, si trovano nel cuore del Parco del Delta del Po, un’area protetta di grande rilevanza storica e ambientale.
Fin dalla Preistoria infatti l’area venne abitata da diverse popolazioni dedite alla pesca e al commercio, favorito appunto dalla navigazione del delta del fiume più lungo d’Italia.

Il nome Comacchio ha origini molto antiche: si pensa infatti che derivi dal greco-latino cumaculum che significa piccola onda.

Come arrivare e dove parcheggiare a Comacchio

cose colorate a comacchio

Arrivare a Comacchio è piuttosto semplice, sia che tu arrivi in auto che con i mezzi pubblici.

Se provieni da Ferrara in auto, impiegherai poco più di mezz’ora ad arrivare. Ti basta prendere la RA8 in direzione Ostellato e seguire le indicazioni per Comacchio. Se invece arrivi da Bologna, una volta raggiunta Ferrara, segui le stesse indicazioni prendendo la strada RA8.

Se intendi giungere con i mezzi pubblici, da Ferrara impiegherai circa 1 ora e 20 minuti. Dovrai fare un cambio a Ostellato per poi proseguire in direzione Comacchio.

A Comacchio ci sono diversi parcheggi liberi e aperti h24. L’unica cosa a cui prestare attenzione sono le Ztl, presenti all’interno del centro storico. Noi abbiamo lasciato l’auto al parcheggio Piazzale Mercanti, che si trova a pochi minuti a piedi dal Duomo di San Cassiano.

Altri parcheggi dove lasciare l’auto sono il Parcheggio Piazzale Via delle Botteghe, vicino al ponte Trepponti, il parcheggio Piazzale via Fattibello e Piazzale Sant’Agostino.

Comacchio cosa vedere

comacchio con barche nel canale

Visitare Comacchio è stata una gioia per i nostri occhi ed il nostro olfatto! Infatti, camminando per le viette del borgo, siamo stati accompagnati dal profumino dell’anguilla arrostita, il piatto tipico della zona.

Il borgo di Comacchio invece è un susseguirsi senza quasi distinzione di canali, che solcano le vie del centro, e viette formate da case con facciate in mattoni oppure colorate. Non è un caso se Comacchio viene visitata da migliaia di turisti tutto l’anno e si è guadagnata l’appellativo della Piccola Venezia del ferrarese.

Per una visita a piedi in un giorno ti suggeriamo di non perdere in primis il ponte Trepponti. Noto anche come Ponte Pallotta, in quanto voluto dal cardinale omonimo e costruito dall’architetto Luca Danese nel 1638, un tempo fungeva da porta fortificata della città, per chi proveniva dal mare, mentre oggi risulta l’attrazione più fotografata nonché simbolo di Comacchio.

Scendono la scala centrale del ponte, sulla destra si trova l’antica Pescheria mentre più avanti si colloca il Ponte degli Sbirri, così chiamato perché costruito a fianco alle antiche prigioni.

Ponte dei Trepponti Comacchio
Ponte dei Trepponti, il simbolo di Comacchio

Davanti al Ponte degli Sbirri si trova l’imponente ed elegante costruzione che ospita il Museo Delta Antico con importanti testimonianze delle antiche civiltà che hanno abitato e prosperato sul Delta del Po.

Infine, non perdere una visita alla Cattedrale di San Cassiano, dedicata al santo patrono della città. La facciata dell’edificio si erge in maniera imponente sulla piazza stretta, così come la Torre Campanaria, situata sul lato destro della chiesa.

Oltre ad ammirare le attrazioni principali, come sempre ti consigliamo di girare “senza meta” per il centro e scovare angoli inaspettati!
Il nostro scorcio preferito è stato ad esempio sul Ponte dei Sisti! Ti lasciamo le coordinate per raggiungerlo e scattare delle bellissime fotografie.

Cosa vedere nei dintorni di Comacchio

cosa vedere a comacchio
vista su Via Cavour con i locali tipici sul canale

Se hai a disposizione più tempo da spendere, ti consigliamo di visitare i bellissimi dintorni di Comacchio. Ecco le cose migliori da non perdere:

  • L’Abbazia di Pomposa, l’affascinante luogo religioso costruito nel VII secolo dai monaci benedettini che raggiunse il massimo splendore intorno all’anno Mille. Se sei amante di arte, non devi assolutamente perdere il ciclo di affreschi di ispirazione giottesca e lo splendido pavimento a mosaico. Da Comacchio l’Abbazia è distante solo 20 minuti in auto.
  • A soli 27 minuti di auto si trova Tresigallo la città metafisica. Una testimonianza unica in Italia dell’architettura razionalista, in voga negli anni ’30, spesso rappresentata nei dipinti del pittore De Chirico.
  • Le Valli di Comacchio, l’area naturale all’interno del Delta del Po, compresa tra la provincia di Ferrara e Ravenna, è il luogo ideale per rilassarsi ed entrare a contatto con la natura. Sono diverse le attività che si possono fare, come birdwatching, oppure visitare le valli in barca.

Termina il nostro itinerario su cosa vedere a Comacchio! Conoscevi già questo delizioso paese? Facci sapere in un commento e restiamo in contatto!

Cosa vedere a Comacchio: visita in un giorno della "Piccola Venezia" 1

Potrebbe Interessarti Anche

Nessun commento

    Lascia un Commento