Consigli di Viaggio

Dove andare a San Valentino in Italia: 10 borghi romantici

dove andare a san valentino

Il giorno più romantico dell’anno si sta avvicinando e stai cercando ispirazione per dove andare a San Valentino in Italia? Allora sei nel posto giusto!

Dove aver visitato diversi borghi in giro per l’Italia, abbiamo scelto per te 10 borghi romantici, che per le storie d’amore a cui sono legati o per la loro bellezza travolgente, sono le location perfette per festeggiare il giorno di San Valentino!

Cosa fare a San Valentino 2021

Innanzitutto come trascorrere San Valentino 2021? Visto che verrà di domenica 14 Febbraio, la soluzione ottimale potrebbe essere un weekend romantico alla scoperta dei luoghi più belli d’Italia, condividendo con il tuo partner le emozioni che questi sono capaci di regalare!

Potresti inoltre pensare di completare l’esperienza con una cena romantica in qualche ristorantino tipico e con un alloggio unico, in un b&b gestito da persone del luogo, che sapranno consigliarti le “chicche” locali.

borghetto sul mincio fiori case colorate

Dove andare a San Valentino

Borghi romantici in Toscana

La Toscana è senza dubbio la regione che possiede i borghi più romantici d’Italia.

Storia, tradizioni e paesaggi di una bellezza infinita si sposano perfettamente con l’atmosfera romantica di San Valentino.

Restiamo in contatto!

Prima di scoprire i borghi toscani più romantici, che ne dici di iscriverti alla newsletter? Riceverai subito in regalo la Guida dei Borghi Sconosciuti d’Italia!

Pitigliano

dove andare a san valentino pitigliano vista da fuori

Situato nella Maremma Toscana, un’area a confine con il Lazio, meno battuta dal turismo di massa e immersa in uno stupendo contesto naturale, Pitigliano è il borgo perfetto dove passare San Valentino.

Il paese si erge su di un masso di tufo, in posizione sopraelevata rispetto alla vallata circostante, e sempre di tufo sono state costruite le abitazioni e gli edifici principali.
Oltre alla perfetta armonia tra le opere dell’uomo e la natura, Pitigliano ha conosciuto una lunga convivenza tra la cultura ebraica e quella cristiana, guadagnandosi l’appellativo di “Piccola Gerusalemme“.

La visita al borgo inizia da Piazza della Repubblica, dove si nota subito l’Acquedotto Mediceo, con le sue tre arcate che affacciano sulle vallate intorno al paese, la Fontana delle 7 cannelle ed il Palazzo Fortezza Orsini, con la sua lunghissima rampa di ingresso.

Dopo aver ammirato la piazza, non resta che scoprire il dedalo di viette che compongono il centro storico: scalette in pietra di accesso, portali, stemmi antichi e fiori che abbelliscono le vie sono tutti gli ingredienti che rendono Pitigliano un borgo dall’atmosfera romantica!
Inoltre non dimenticare di visitare il Ghetto Ebraico e la Sinagoga.

Non dimenticare che Pitigliano è anche un luogo dove si producono degli ottimi vini, tra cui il Bianco di Pitigliano DOC, e si mangiano degli ottimi piatti a base di selvaggina.

Per scoprire si più su cosa vedere a Pitigliano, leggi subito la nostra esperienza!

Se decidi di trascorrere più di un giorno a Pitigliano, nei dintorni ci sono altri posti dove andare a San Valentino:

  • Le Terre del Tufo, insieme ai borghi di Sovana e Sorano e le antiche Vie Cave
  • il borgo di Capalbio ed il Giardino dei Tarocchi

Anghiari

borghi romantici italia

Un altro borgo toscano dove festeggiare San Valentino in Toscana è Anghiari, situato nella Val Tiberina, quella porzione di territorio a confine con l’Umbria segnata dal corso del fiume Tevere.

Ci troviamo anche qui in un borgo dalla tipica atmosfera medievale, con vicoli stretti, ripide scalinate e archi che collegano le facciate delle abitazioni che stupiscono ogni volta che si gira l’angolo di una via.

Se sei amante degli animali, sarai felice di scoprire che Anghiari è anche il luogo dove ci sono tantissimi gattini che aspetteranno solo di essere coccolati!

Anghiari è anche un borgo di grande importanza storica: è qui infatti che venne disputata la famosa “battaglia” che vide scontrarsi le truppe milanesi con quelle fiorentine, vedendo la vittoria di quest’ultime.
Tra le cose da non perdere c’è infatti la visita al Belvedere dove si può vedere nella sua interezza la piana in cui venne disputata la battaglia, ricostruita fedelmente nel plastico presente nel Museo della Battaglia di Anghiari.

Se cerchi le vie più romantiche e suggestive sono Via della Torre, con la sua lunga rampa di scale, Via Garibaldi, Via Taglieschi e Via delle Mura di Sotto.

Ad Anghiari ci sono anche degli ottimi ristoranti dove mangiare dl cibo tipico toscano, come golose bruschette, carni e primi piatti. Ti suggeriamo di provare il Feudo del Vicario e la Cantina del Granduca.

Scopri nel nostro articolo tutto quello che c’è da vedere ad Anghiari!

Se desideri scoprire cosa c’è nei dintorni di Anghiari potresti pensare di visitare:

  • il borgo di Sansepolcro, situato a pochi passi da Arezzo
  • Caprese Michelangelo e Monterchi, il primo dei quali ha visto nascere Michelangelo.

Borghi Romantici in Emilia Romagna

Se cerchi dei posti carini per San Valentino, anche l’Emilia Romagna è ricca di borghi molto belli, raggiungibili facilmente in auto. Tra tutti i paesi che abbiamo visitato di questa regione abbiamo scelto i due che, secondo noi, sono i più adatti per una gita romantica.

Castell’Arquato

borghi da vedere a san valentino
Veduta dal Mastio di Castell’Arquato

Un posto romantico per San Valentino per eccellenza, Castell’Arquato è un borgo dove il tempo sembra essersi fermato: le mura sono perfettamente intatte, gli edifici storici sono in armonia tra loro e la vista sulla Val d’Arda è impeccabile.

Oltre a visitare gli edifici posti sulla piazza principale, come il Palazzo del Podestà, con la sua stupenda Loggia dei Notari, e la Collegiata, una delle chiese più antiche del territorio, non perdere la visita guidata al Castello Visconteo, dove si può salire fino alla sommità del mastio ed ammirare interamente il borgo e i colli piacentini.

La rocca venne costruita proprio per controllare l’eventuale arrivo di nemici: pensa che quando non era presente l’inquinamento atmosferico, dal mastio si poteva scorgere il fiume Po!

castell arquato piazza centrale loggia dei priori

Se vuoi fermarti a mangiare a Castell’Arquato, ti suggeriamo di provare la Locanda del Verro, un’osteria tipica che si trova all’interno del centro storico dove potrai mangiare piatti tipici della tradizione piacentina.

Nei dintorni di Castell’Arquato ci sono diversi borghi da visitare, tra questi ti consigliamo:

  • Vigoleno, con il suo meraviglioso castello
  • Il castello di Gropparello
  • Fiorenzuola d’Arda con il suggestivo Palazzo Bertamini Lucca

Brisighella

brisighella torre dell orologio
La Torre dell’Orologio di Brisighella

Per una gita romantica in giornata, Brisighella è sicuramente la scelta giusta. Si trova in Romagna, ai piedi dell’Appennino tosco-emiliano, disposto su due livelli: al più basso si trova il centro storico vero e proprio mentre, salendo sulla parte più alta si hanno delle viste stupende sulla Valle del Lamone.

Il centro storico di Brisighella è un vero gioiello: visita Piazza Guglielmo Marconi con le abitazioni disposte una accanto all’altra e le facciate di colori diversi, con tonalità che vanno dal rosso al giallo fino al rosa.

Al piano terra di questi edifici si trovano diverse botteghe artigiane e ristoranti che rendono viva l’atmosfera. Al di sopra della piazza si trova l’incredibile Via degli Asini, una vera e propria “galleria” nel borgo con il tetto composto da grosse travi in legno.

Salendo nella parte più alta di Brisighella, si può raggiungere la Torre dell’Orologio, adagiata in cima ad uno sperone, oppure la Rocca Manfrediana, situata sul colle opposto. Entrambi sono i luoghi perfetti per contemplare lo stupendo panorama insieme al tuo partner.

Se ti abbiamo incuriosito, scopri tutte le cose da vedere a Brisighella nel nostro articolo.

Borghi romantici in Veneto

Nonostante il Veneto sia già ricco di città romantiche, basti pensare a Venezia oppure a Verona, vi sono anche diversi borghi che, grazie alla loro storia e bellezza, sono i candidati ideali per festeggiare San Valentino!

Borghetto sul Mincio

valeggio sul mincio ponte

Tra le mete per San Valentino imperdibili, Borghetto sul Mincio risulta in cima alla lista, grazie alla storia romantica che lo contraddistingue.

Una leggenda narra che sul finire del trecento, le truppe milanesi si appostarono sulle sponde del fiume Mincio. Di notte alcune ninfe che abitavano il fiume iniziarono a danzare intorno ai soldati addormentati ma l’unico sveglio tra loro, il capitano Malco, le vide e decise di seguirne una, la ninfa Silvia. I due si innamorarono al primo sguardo ma Isabella, invaghita del capitano, accusò la ninfa di essere una strega. Malco voleva aiutare Silvia a scappare e quest’ultima propose come l’unica via di fuga insieme il fiume: quando i soldati arrivarono, trovarono solo un fazzoletto di seta annodata, simbolo del loro amore.

Oltre alla storia, ciò che rende Borghetto unico sono le bellissime vedute sul Mincio, le abitazioni che si affacciano sul fiume e la presenza degli antichi mulini rimessi in funzione.

Borghetto è la frazione di Valeggio, collegato ad esso dal Ponte Visconteo, e ovviamente ti suggeriamo di non perdere anche quest’ultimo. Tra le cose più belle da vedere ci sono il Castello Scaligero, situato sulla sommità della collina che domina la valle del Mincio, e il Parco Sigurtà, uno dei parchi più belli d’Italia.

Se vuoi mangiare qualcosa di tipico, non puoi che assaggiare il tortellino di Valeggio, la cui forma è proprio ispirata dalla leggenda del fazzoletto annodato!

Se invece vuoi esplorare i dintorni di Borghetto, non ti resta che visitare i borghi di Lazise, Bardolino e Garda, che si affacciano proprio sulle sponde dell’omonimo lago. Noi li abbiamo visitato a bordo di una bicicletta, che ne pensi di farlo anche tu?

Montagnana

montagnana mura medievali

Un altro borgo veneto imperdibile per San Valentino è Montagnana, uno dei borghi più belli della regione e d’Italia.

Il tratto distintivo del paese è che, nonostante sia stato costruito in epoca medievale, conserva ancora intatta la sua cinta muraria lunga circa 2 km!

Anche all’interno gli edifici e le vie sono perfettamente conservate e se sei alla ricerca di una vista mozzafiato, devi assolutamente salire sul Mastio Ezzelino del Castello di San Zeno. Da qui godrai di un panorama incredibile sul borgo e su tutti i colli Euganei, il momento perfetto per celebrare la giornata di San Valentino, non trovi?

Montagnana è bellissima da visitare anche fuori dalle mura, infatti sia il fossato del castello che la passeggiata intorno permettono di vedere le mura esterne e di scattare delle foto spettacolari.

mastio di ezzelino montagnana
Montagnana vista dal Mastio di Ezzelino

Anche i borghi intorno Montagnana sono molto belli da visitare: lì vicino si trova il paese in cui morì il poeta Francesco Petrarca, il borgo di Arquà Petrarca, ed il Parco Naturale dei Colli Euganei, dove si possono percorrere dei bellissimi sentieri immersi nella natura.

Borghi romantici nel Lazio

Il Lazio è una regione ricca di borghi caratteristici e diversi di questi sono location perfette per celebrare il weekend di San Valentino.

Civita di Bagnoregio

civita di bagnoregio ponte in metallo

Se sei alla ricerca di borghi romantici vicino Roma, non ti resta che visitare Civita di Bagnoregio, uno dei paesi più incantevoli del Lazio.

Per entrarvi dovrai percorrere il lungo ponte in metallo, che rappresenta l’unica via di accesso al borgo dalla terraferma, in quanto si trova isolato su di un grande masso tufaceo che, a causa dell’erosione, pian pian si sta erodendo.

É proprio per questo motivo che Civita di Bagnoregio si è guadagnato il triste appellativo della “città che muore“.

Oltre alla bellezza dei panorami sulla Valle dei Calanchi, Civita ha l’aspetto dei tipici borghi della Tuscia: costruito in tufo, ricco di angolini e viuzze fiorite, palazzi rinascimentali di pregio e la bellissima Piazza di San Donato dove prende posto anche il Duomo.

Non appena finita la passeggiata nel paese, ti suggeriamo di fermarti per un aperitivo in uno dei locali presenti e, se ti fermi a mangiare, ti consigliamo di assaggiare i piciarelli, una pasta simile a degli spaghettoni che fa parte della tradizione culinaria viterbese.

Se hai intenzione di visitare anche i dintorni, hai solo che l’imbarazzo della scelta! Il nostro consiglio è di visitare:

  • Il borgo fantasma di Celleno
  • Bolsena, situata sulle sponde del lago omonimo
  • Orvieto con il suo stupendo duomo gotico

Torre Alfina

castello di torre alfina
Il castello di Torre Alfina

Il luogo più magico del Lazio secondo noi è il borgo di Torre Alfina e, soprattutto, il Bosco del Sasseto, talmente suggestivo che il National Geographic gli ha regalato l’appellativo di “Bosco di Biancaneve”.

La caratteristica che rende unica Torre Alfina, frazione del comune di Acquapendente, è l’elegante castello che ad oggi risulta uno dei manieri più belli del Lazio, ma non solo!

Passeggiando per le sue vie, troverai delle eccentriche installazioni artistiche nei luoghi in cui meno te lo aspetti: per esempio se sali fino all’ingresso del castello e guardi verso le colline, noterai delle gambe ed una mano che spuntano fuori dal tetto di un’abitazione.

Non ti sveliamo le altre opere bizzarre ma ti invitiamo a trovarle da te! Visto che siamo in tema romantico, ti ricordiamo che il castello di Torre Alfina è anche una stupenda location per matrimoni.

tomba marchese cahen bosco del sasseto
La tomba del Marchese Cahen

Ai piedi di Torre Alfina si trova anche il bellissimo Bosco del Sasseto, una vera e propria meraviglia creata dalla natura, lasciata agire indisturbata.

Si possono trovare alberi secolari con tronchi dalle forme più svariate, come quello che somiglia ad un minotauro oppure a forma di teschio. Infine, addentrandosi nella fitte radure, si arriva all’incredibile tomba in stile neogotico del marchese Cahen, in memoria dell’antico proprietario del bosco e del castello.

Altri borghi romantici in Italia

Oltre ai borghi elencati in precedenze, tra le idee per dove andare a San Valentino ti consigliamo altri due borghi appartenenti alle regioni Marche ed Umbria.

Gradara

borgo di gradara via centrale

Il nome di Gradara non può che essere associato alla vera storia di Paolo e Francesca, i due innamorati adulteri, uccisi dalla mano di Giovanni Malatesta una volta scoperto il tradimento, e immortalati da Dante nel canto V della Divina Commedia.

Gradara però non è solo questo aneddoto, perché il borgo, conservato in maniera impeccabile, sa regalare delle emozioni incredibili, soprattutto nel periodo più romantico dell’anno.

Il borgo fortificato, le cui mura si notano già da lunghe distanze, si sviluppa intorno ad una via centrale in pendenza, che porta direttamente alla Rocca, il punto più suggestivo del paese.

Nel castello si possono ritrovare gli ambienti vissuti dalla famiglia Malatesta, tra cui la sala di Paolo e Francesca, dove si consumò la tragedia dei due innamorati.

Il centro storico invece è formato da diverse vie, che seguono il corso delle mura, popolate da botteghe di artigiani e di prodotti tipici, che ti faranno venir voglia di assaggiare subito qualche leccornia locale! Inoltre le case e i balconi decorati con i fiori colorati, rendono incantata l’atmosfera del borgo.

Se decidi di esplorare anche i dintorni di Gradara non possiamo che consigliarti:

  • Il centro storico di Urbino, uno dei più affascinanti d’Italia
  • il piccolo borgo di San Leo
  • Mondavio, con la sua fortezza rimasta perfettamente intatta nei secoli

Bevagna

piazza di bevagna

Il piccolo borgo di Bevagna si trova in Umbria, nel cuore dell’Italia e risulta ben conservato nonostante le sue mura siano datate in epoca medievale.

Le lunghe e strette vie con gli archetti di collegamento tra le facciate, simili a quelle di Anghiari, sono uno dei tratti distintivi del paese, che conserva ancora la tipica atmosfera che doveva avere secoli fa.

Se visiti Bevagna non devi perdere il centro nevralgico ovvero Piazza Silvestri dove prendono posti gli edifici più interessanti: il Palazzo dei Consoli, la Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo con la bellissima torre campanaria e la Chiesa di San Domenico e Giacomo.

Per una vista romantica dirigiti al ponte sul fiume Clitunno che offre un bellissimo panorama sull’antico lavatoio pubblico, tanto da valersi il titolo di uno dei più belli d’Italia.

Inoltre Bevagna, insieme a Montefalco, è uno dei luoghi dove si produce il vino Sagrantino DOCG che può essere gustato nelle cantine che si trovano sul territorio, come l’Azienda Agricola Montioni e la Tenuta Castelbuono, il Carapace.

Hai ancora dubbi su dove andare a San Valentino in Italia? Quale di questi borghi sceglierai come meta romantica?
Ti ricordiamo che se vuoi esplorare altri borghi o città d’arte italiane, ti invitiamo a sbirciare le nostre sezioni dedicate.

Potrebbe Interessarti Anche

Nessun commento

    Lascia un Commento